SPEDIZIONE GRATUITA a partire da 39€ in Italia
Consegna in 1-2 giorni lavorativi
Paga in 3 rate e senza interessi con Scalapay
PAGAMENTI SICURI: Paypal, carta di credito, contrassegno, bonifico bancario

Il modo in cui respiri può incidere sulla Cellulite e la Ritenzione Idrica?

Ti vedo, col mio terzo occhio estetico, mentre leggi il titolo di questo articolo e pensi esasperata:

“No dai, non dirmi che adesso pure quando respiro mi faccio venire la cellulite!”

Ti tranquillizzo subito dicendoti che non è così, o almeno non esattamente. Stai pur certa che non riempirai le tue cosce di bozzi solo perché respiri in un modo anziché un altro.

C’è davvero, però, un legame tra il tuo respiro e l’estetica delle tue gambe, che entra a pieno titolo nel gruppo di abitudini che possiamo catalogare come “stile di vita”.

Non mi stancherò mai di dirlo: liberarsi della cellulite non dipende da un trattamento speciale, uno sport miracoloso o da un’azione particolarmente efficace che, forse, ancora non hai scoperto e provato.

La vera lotta alla cellulite comincia lavorando proprio sullo stile di vita e, in particolare, le cattive abitudini che favoriscono le cause della sua formazione, di cui spesso non sei neppure consapevole.

Se ti metti ad analizzare ogni tua abitudine, ti garantisco che resterai sconvolta da quante piccolissime cose puoi fare per contrastare questo inestetismo, cose che sembrano inezie prese singolarmente ma, insieme, hanno la potenza di un uragano: quanto e come stai seduta, cosa spizzichi quando ti si apre una voragine nello stomaco ma non è ancora ora di cena, quanta acqua bevi, che abiti e scarpe indossi, come respiri…

Eh sì, so che probabilmente non ci avresti mai pensato, ma il modo in cui respiri ha la sua importanza!

La respirazione, infatti, è strettamente collegata alla circolazione linfatica e il movimento dei liquidi nel tuo corpo.

Quindi, anche alla ritenzione idrica e alla cellulite.

Adesso non fraintendermi, se impari a respirare nel modo corretto la cellulite non svanirà come per magia ma, insieme alle altre facili abitudini “virtuose”, che imparerai a conoscere leggendo gli articoli che trovi in questo blog, di certo ti aiuterà a rendere più veloci ed efficaci le corrette strategie (di cui ti parlerò più avanti).

Vediamo adesso che legame hanno i tuoi respiri e l’odiata zavorra che cerca di rovinare i tuoi fianchi.  

Respirazione e circolazione linfatica, un legame che (quasi) nessuno conosce

Una delle cause che concorrono a formare la cellulite è la ritenzione idrica, cioè l’accumulo eccessivo di liquidi tra le cellule della pelle.

A smaltirli ci pensa la circolazione linfatica, formata da una rete di capillari che li raccoglie da ogni parte del corpo (gambe, braccia etc) e li trasporta verso il busto.

A quel punto, i liquidi in eccesso defluiscono verso una delle grandi vene del corpo, e da lì in poi subiranno tutti i processi necessari per essere eliminati.

La circolazione linfatica è simile alla circolazione del sangue, ma ha un punto debole: non c’è una pompa potente come quella del cuore a muovere questi liquidi (chiamati linfa).

Che, da soli, non vanno da nessuna parte.

La cosa più simile ad una pompa che riesce a sfruttare per muoverli è il diaframma, un muscolo che, quando respiri, si abbassa e si alza.

Quando questo succede, genera una pressione nel torace che fa fluire la linfa, anche se questa sta procedendo in salita sfidando la gravità!

In pratica, la linfa viene letteralmente “pompata” nel tratto finale del suo percorso quando inspiri.

Sai cosa significa?

Che la tua respirazione determina la quantità di linfa che viene “buttata fuori”, e anche in quanto tempo.

Lungo il percorso, il suo flusso viene aiutato anche dai movimenti dei muscoli e la pressione che generano sui vasi linfatici, ma l’azione più incisiva è legata al modo in cui respiri.

Possiamo quindi dire che il corretto movimento della circolazione linfatica è legato alla respirazione: più questa è completa e profonda, più il sistema linfatico funziona in modo efficiente.

 

Adesso voglio che ti fermi un attimo e ti concentri… quante volte, durante il giorno, fai dei bei respiri profondi?

Anzi, quante volte fai dei respiri semplicemente normali?

Io scommetto qualsiasi cosa che la maggior parte dei tuoi respiri sono mozzati e incompleti. Questa, purtroppo, oggi è la normalità: lo stile di vita moderno ha avuto un’influenza negativa sulla qualità del tuo respiro.

Dimmi quanto stress hai e ti dirò come respiri

La vita moderna è frenetica, sempre di corsa, piena impegni che si accavallano e non ti sembra mai di arrivare ad una fine… non sembra anche a te?

In realtà è così per la maggior parte delle persone e quasi tutti lamentano:

Perché siamo tutti così logorati, proprio in un’epoca storica così evoluta?

Ecco che torna in ballo il discorso “stile di vita”.

La modernità ha sconvolto totalmente il modo di vivere delle persone (almeno nei paesi cosiddetti “civilizzati”):

Il tuo corpo, però, non è fatto per questo, è stato programmato geneticamente per trascorrere parecchie ore all’aria aperta, fare una certa quantità di movimento e, di conseguenza, respirare con una certa intensità e utilizzare con una certa frequenza i muscoli.

Senza tutto questo, qualcosa si inceppa… e la circolazione linfatica ne è un esempio, dato che si muove principalmente grazie al lavoro dei muscoli e al respiro!

Anche l’alimentazione ha risentito di questi cambiamenti, perché i cibi che ti procuri non sono mai veramente freschi, spesso sono preconfezionati e vengono coltivati e allevati in modo massivo, perdendo, in questo modo, tante proprietà preziose.

Aggiungi poi alcune cattive abitudini davvero recenti, sempre figlie di questa epoca moderna, come i fast food, gli snack, il cibo-spazzatura, gli apericena e così via, e il quadro è davvero completo.

Abbiamo la conoscenza, che ci permette di sapere con precisione cosa ci fa bene e cosa ci fa male, abbiamo le medicine, abbiamo gli integratori, abbiamo le palestre, abbiamo conquistato tutto quello che serve per stare meglio… ma viviamo in modo da logorare la nostra salute (e la nostra bellezza).

Non finisce qui.

Il cambiamento dello stile di vita riguarda anche il modo in cui lavori, come vivi la famiglia, gli amici, il rapporto che hai con te stessa e il mondo esterno.

È innegabile che, da qualche decennio, le pressioni emotive e psicologiche sono aumentate, e la maggior parte delle persone vivono con delle forme di ansia e tensione costante, per rispondere alle aspettative professionali, familiari o sociali.

Devi sempre essere di più, fare di più, produrre di più, rendere di più, esserci di più…

Non mi soffermerò sulle implicazioni che tutto ciò ha sulla tua psiche, perché non ho le competenze per farlo, ma anche io posso dirti che tutta questa pressione influenza il modo in cui respiri.

Lo stress rende il respiro più corto e meno profondo, e questa cosa è talmente diffusa che, oggi, puoi trovare persino dei corsi che ti insegnano di nuovo a respirare correttamente!

Come dicevo prima, non è che respirando meglio cancellerai la cellulite e la ritenzione idrica come per magia, ma per migliorare questi inestetismi (e il tuo benessere in generale), è necessario operare un cambiamento al tuo stile di vita… nel quale è compreso anche il modo in cui respiri.

Ma come si fa a cambiare lo stile di vita?

Come inserire le buone abitudini nella tua vita e mantenerle nel tempo

Cambiare lo stile di vita non è per niente semplice, e io sono convinta che tu lo sai benissimo perché ci hai già provato.

Magari hai acquistato un percorso di trattamenti in qualche centro estetico, una o due volte a settimana, ma per quanto tempo sei riuscita a frequentarlo?

Un mese, due, tre?

Nel lungo periodo, il tempo e i soldi probabilmente hanno cominciato a scarseggiare, e hai smesso di andarci.

Forse hai provato anche ad andare in palestra ma… diciamoci la verità, se non sei nata con la passione per lo sport non riesci a mantenere la determinazione per più di qualche mese.

Io so bene, perché non sono una sportiva, quanto sia difficile ritagliare quegli scampoli di giornate che avanzano dopo il lavoro, la famiglia e mille impegni (dovendo oltretutto rinunciare a uno dei tanto sudato momenti di relax sul divano o con gli amici), per… cosa?

Faticare, sudare e annoiarsi per almeno due o tre volte alla settimana!

Anche mangiare bene comporta uno sforzo notevole.

Paghi profumatamente uno specialista per ritrovarti con gli stessi pasti che si ripetono sempre uguali di settimana in settimana, pasti che non ti appagano, che non ti soddisfano, e che ti lasciano invariabilmente affamata e scontenta.

No, cambiare il proprio stile di vita non è facile per niente… ma non è nemmeno impossibile.

L’errore più comune, che impedisce di raggiungere l’obiettivo, è: voler fare tanto in poco tempo.

Per cambiare le proprie abitudini sul lungo periodo, invece, la strategia corretta è l’opposto: attuare piccoli e facili cambiamenti piano piano, un poco per volta.

Ti faccio degli esempi pratici per capire meglio cosa intendo.

Invece che andare in palestra e dover:

si può cominciare andando a camminare una mezz’oretta intorno a casa tua, ogni giorno.

In questo modo, puoi scegliere un orario comodo, iniziare con un percorso più breve e poi allungarlo man mano che il tuo corpo si “scioglie”, tornare a casa e buttare la tuta nel cesto dei panni sporchi, concedendoti una lunga doccia ristoratrice nel tuo bagno… da sola!

Pensa, se fai un percorso isolato non devi nemmeno comprare un abbigliamento fashion apposta per fare sport senza sentirti una stracciona!

Anche a tavole è meglio a cambiare le abitudini.

Ad esempio, se mangi poca frutta e verdura, comincia da lì, comprando e preparando ogni giorno quelle che più ti piacciono e sai già fare.

Quando sarà un’abitudine consumarle abitualmente per te delle abitudini e non ti richiederà più sforzo, aggiungi un vegetale a cui sei meno abituata e che non sai preparare, ma solo uno.

Il cambiamento deve essere graduale, altrimenti non durerà a lungo, e deve essere facile da incastrare nella tua vita, con le tue abitudini, i tuoi impegni, i tuoi giusti… e perché no, con il tuo portafogli.

Stessa identica cosa per i trattamenti estetici: a cosa serve investire tempo e denaro in un centro estetico solo un paio di mesi all’anno?

A nulla, perché poi, quando smetti, la situazione ritorna quella di partenza.

Meglio, piuttosto, trovare un trattamento semplice e veloce da fare in casa, che magari sarà meno incisivo di un massaggio effettuato da una professionista esperta… ma che diventerà molto più potente solo perché riuscirai a farlo tutti i giorni senza fatica!

Se ci fai caso, quello che ti sto dicendo, in sostanza, è che ottieni più risultati facendo forse un po’ meno, ma con costanza e continuità.

Iscriviti al Gruppo Facebook di Metodo Dream per motivazione, supporto e molto altro!

Ripeto, so che non è facile fare il primo passo, per questo motivo io e le mie colleghe abbiamo deciso di aprire un gruppo Facebook in cui poter condividere dubbi e paure e fare domande direttamente a noi.

Siamo donne e ci siamo passate anche noi, e avremmo pagato oro decine e decine di anni fa per avere la possibilità di confrontarci con delle esperte del settore. Grazie agli anni di studio e di esperienza diretta sul campo, ora vogliamo aiutare tutte le donne che desiderano intraprendere un cambiamento nelle loro vite.

Nel gruppo Facebook di Metodo Dream troverai tante altre donne che, come te, hanno deciso di iniziare a prendersi cura di sé stesse, ritornare ad amarsi, iniziando proprio dalla cura del proprio corpo. Ci saranno tanti consigli da parte mia e delle mie colleghe su come adottare delle buone abitudini in modo semplice e veloce, curiosità che non sapevi e tanta motivazione.

Entra quindi oggi a far parte della famiglia di Metodo Dream, ti aspettiamo!

Iscriviti al Gruppo Facebook

Con Metodo Dream non sarai mai sola nel tuo percorso. Non dimenticarti di unirti anche al gruppo Facebook privato, dove troverai una community di sole donne per chiacchierare, condividere pensieri, dubbi e traguardi raggiunti, e supportarsi a vicenda! Qui avrai anche la possibilità di fare delle domande e ricevere risposta personalmente dalle professioniste del Team di Metodo Dream. Non lasciarti scappare un’opportunità così preziosa, con un intero Team al tuo fianco raggiungere i risultati estetici che desideri sarà molto più facile. Ti aspettiamo!

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Indice dell'articolo

Principali

Articoli Correlati

Guida ai trattamenti anticellulite veramente efficaci

Ho conosciuto donne che per liberarsi della cellulite avrebbero fatto di tutto, e che, negli anni, hanno provato ogni tipo di trattamento estetico. Prima di approdare nel mio istituto ne avevano girati almeno una ventina, e in casa collezionavano un vero e proprio arsenale di apparecchi e prodotti cosmetici, alla continua ricerca del trattamento “miracoloso”

Leggi tutto »
Wishlist 0
Continue Shopping