SPEDIZIONE GRATUITA a partire da 39€ in Italia
Consegna in 1-2 giorni lavorativi
Paga in 3 rate e senza interessi con Scalapay o Paypal
PAGAMENTI SICURI: Paypal, carta di credito, contrassegno, bonifico bancario

Quante volte allenare i glutei a settimana per tonificarli e rassodarli e mandare via la cellulite?

Migliorare l’aspetto del lato B è forse una delle imprese più difficili per ogni donna.

Ti sforzi ad andare a camminare regolarmente, oppure hai addirittura provato qualche corso in palestra o workout fai-da-te, eppure non sei soddisfatta dei risultati.

Anzi, spesso le tue gambe sono gonfie, pesanti e piene di ritenzione, come se tutti i tuoi sforzi non sono solo inutili, ma forse pure dannosi. Odi quei buchetti su cosce e glutei, e ti chiedi se ci sarà mai una via d’uscita, anche per te che ti senti un caso perso.

Ti do subito una buona notizia: migliorare l’aspetto del lato B, rendendolo più sodo e tonico e soprattutto senza cellulite, è possibile, anche per te che hai provato di tutto senza risultati e hai perso fiducia in ogni soluzione, ma per farlo, devi avere gli strumenti giusti.

Purtroppo, non tutto quello che senti dire in giro corrisponde alla verità. Ed ecco perché, ad oggi, nessuno è ancora riuscito ad aiutarti a realizzare il tuo desiderio: ottenere un lato B tonico e alto e sconfiggere per sempre la cellulite.

Preparati, in questo articolo faremo chiarezza su come allenare al meglio i glutei e quante volte dovresti farlo per ottenere il massimo dei risultati e il perché, fino ad oggi, tutte le soluzioni che hai provato non ti hanno dato i risultati sperati.  

Per iniziare, sfatiamo un mito che ancora oggi rende la vita di moltissime donne (e probabilmente anche la tua) un vero e proprio inferno. Poi, scoprirai invece cosa funziona davvero per ottenere i glutei che hai sempre desiderato.

Allenare i glutei tutti i giorni è sbagliato: ecco il motivo

Immagino che anche tu, motivata a migliorare il tuo lato B, hai almeno una volta nel tuo percorso provato la strategia del “più faccio e più risultati ottengo”. Ti hanno fatto credere che per rassodare e tonificare i glutei devi allenarli ogni giorno; eppure, tutto questo è sbagliato!

Se alleni i glutei tutti i giorni della settimana, magari con attività sempre diverse, il tuo corpo non ha il tempo di recuperare e di rigenerarsi.

In questo modo, non solo non ottieni risultati perché inevitabilmente ogni attività che fai sarà di scarsa qualità data la tua stanchezza, ma rischi addirittura di peggiorare la situazione.

Quando il corpo è costantemente sotto stress, infatti, aumentano i livelli di cortisolo, detto appunto ormone dello stress, che causa, oltre ad un aumento della fame, l’accumulo di ritenzione idrica, gonfiore e infiammazione.

Mentre tu ti sforzi, probabilmente controvoglia, di fare esercizi per i glutei tutti i giorni, e ti arrabbi nel vedere la cellulite che proprio non se ne va, il tuo lato B sta implorando pietà per avere del tempo per rigenerarsi.

Nel prossimo capitolo scoprirai che ci sono altri fattori che ti permettono di rassodare il tuo lato B e che non hai bisogno di ammazzarti di sport tutti i giorni.

I fattori che stimolano la crescita muscolare per glutei alti e tonici

Ora che sai il perché non dovresti allenare i glutei tutti i giorni della settimana, puoi conoscere quali sono i principi base per migliorare la tonicità del tuo lato B e ridurre gonfiore, ritenzione idrica e cellulite.

L’obiettivo dell’attività fisica, in un’ottica di miglioramento estetico, deve essere quello di stimolare la crescita muscolare, perché è proprio il muscolo che dà la forma e la compattezza al gluteo. Le cellule muscolari, poi, hanno la proprietà di richiamare acqua al loro interno e aiutano così ad eliminare l’accumulo di liquidi in eccesso e a ridurre il gonfiore e la pelle a buccia d’arancia.

Per stimolare i muscoli, poi, entrano in gioco tre fattori chiave che devono essere considerati quando decidi di allenarti per migliorare il tuo lato B: il volume di allenamento, la frequenza e l’intensità.

Il volume

Il volume di allenamento corrisponde a quanti esercizi, quante serie e quante ripetizioni fai nel tuo allenamento.

Spesso, senti dire che hai bisogno di variare continuamente gli esercizi per dare al corpo sempre stimoli nuovi e colpire i glutei da tutte le angolazioni possibili.

La verità è che se fai 20 esercizi diversi, le probabilità sono che non padroneggi la giusta tecnica di nemmeno uno, e i risultati scadenti te ne danno la conferma. Concentrati sull’imparare 4-5 movimenti e perfeziona la tecnica di questi, prima di aggiungere sempre acqua al brodo.

La frequenza

La frequenza di allenamento corrisponde invece a quante volte ti alleni alla settimana. Come hai imparato nel paragrafo precedente, non hai bisogno di allenarti tutti i giorni, anzi.

Ti bastano 2-3 sedute alla settimana, programmate in base ai tuoi impegni personali, per poter vedere dei risultati soddisfacenti.

L’intensità

L’intensità è la difficoltà dell’esercizio, che può essere aumentata con delle resistenze, come dei pesi e delle Loop Band.

Anche per quanto riguarda l’intensità, purtroppo, ci sono spesso idee diverse e contrastanti tra loro. Troverai chi ti dice che hai bisogno di allenarti in palestra con pesi pesantissimi per avere dei risultati, e chi invece sostiene che i pesi causano infiammazione e puoi allenarti solo con esercizi a corpo libero.

La verità, come spesso accade, sta nel mezzo.

I glutei sono un muscolo forte e hanno bisogno di una resistenza per essere stimolati a dovere. Ciò non si traduce, tuttavia, nel fatto che solamente se fai Body Building in palestra puoi migliorare. Anzi, hai bisogno di calibrare al meglio l’intensità del tuo allenamento con gli altri due fattori, per non rischiare di sopraffare e di ritrovarti le gambe sempre gonfie, infiammate e doloranti.

Gli errori più comuni nell’allenamento per glutei alti e sodi

Ora ti è più chiaro il perché non dovresti allenare i glutei tutti i giorni e conosci i fattori chiave per stimolare il tuo lato B a diventare più sodo e tonico, senza inestetismi.

Ci sono, tuttavia, alcuni ostacoli presenti nel percorso che molto spesso ti impediscono di ottenere i risultati meritati. Ecco perché è importante conoscerli ed evitarli.

Troppo allenamento cardio

Allenamenti aerobici intensi, come ad esempio la corsa, possono essere controproducenti e allontanarti dai tuoi obiettivi. Se svolgi un’attività cardio troppo di frequente, non avrai abbastanza energie per l’allenamento specifico per i glutei, e nel lungo periodo può portarti addirittura a perdere la tonicità dei tuoi muscoli.

La corsa, infatti, è un’attività che se svolta troppo di frequente e intensamente, ha un effetto catabolico, ossia di distruzione della muscolatura.

Per evitare il rischio di peggiorare la situazione, opta piuttosto per una semplice camminata blanda 2-3 volte alla settimana, che stimola la microcircolazione senza stressare troppo il corpo.

Mangiare troppo poco

Se non hai chili di troppo da perdere, non fare l’errore della maggior parte delle donne di aver paura del cibo! Il tuo corpo, infatti, ha bisogno di carburante sia per gli allenamenti che per rigenerare i muscoli.

Se non dai al tuo corpo i nutrienti di cui ha bisogno, il tuo lato B non potrà mai diventare alto e sodo come desideri e sconfiggere gli inestetismi di gambe e glutei. Per farlo, infatti, hai bisogno tramite l’allenamento di stimolare la muscolatura a crescere, e questo, a sua volta, richiede anche la giusta quantità di cibo!

Prova a considerare gli alimenti non più come dei nemici, ma come il giusto carburante per allenarti al meglio e nutrire il tuo corpo con tutto ciò di cui ha bisogno.

Poco focus durante l’allenamento

Allenarsi non significa muovere il tuo corpo casualmente mentre guardi le notifiche di Facebook o stai al telefono con la tua migliore amica. Stacca la spina da tutto e prenditi il tuo tempo!

Per ottenere dei veri risultati dall’allenamento, hai bisogno di focus e concentrazione. Cerca di visualizzare i tuoi muscoli che lavorano mentre ti alleni e stabilire un vero e proprio feeling: se stai facendo esercizi per i glutei, ad esempio, devi sentire proprio quei muscoli che si strizzano! Questo non solo ti può dare maggiori risultati, ma previene anche errori nello svolgimento dell’allenamento e possibili infortuni indesiderati.

Tutte le strategie utili per ottenere glutei tonici e senza cellulite

Ora ti sono chiari i concetti principali di un buon programma di allenamento per rassodare i glutei e quali sono gli errori comuni che non devi fare.

Per ottenere il massimo dei risultati, tuttavia, anche il miglior programma di allenamento svolto alla perfezione e con la giusta frequenza, da solo non basterebbe per ottenere cambiamenti sufficienti a vedere un lato B più tonico e senza cellulite.  

I risultati della giusta attività fisica hanno bisogno di essere completati da:

Certo, trovare le strategie giuste in ognuno di questi campi non è di certo semplice, e pagare un esperto per farlo non è alla portata di tutte.

Ecco perché abbiamo preparato un video per te in cui ti sveliamo la nuova disciplina, alla portata di tutte, della Sinergia Opistetica. Una disciplina che racchiude azioni semplici ma efficaci in tutti questi campi, da poter svolgere comodamente da casa tua. Ora che hai tutte queste conoscenze, puoi tranquillamente continuare a fare quello che hai sempre fatto fino ad oggi, e ignorare quello hai imparato in questo articolo, ottenendo sempre gli stessi scarsi risultati. Puoi rivolgerti a professionisti di ogni settore (una fitness coach, una nutrizionista e un’estetista) dovendo però spendere un sacco di tempo e mettere da parte un budget non indifferente. Oppure puoi guardare questo video e iniziare un nuovo percorso, quello che trasformerà la tua vita una volta per tutte:

Peachpack – M8

 

Ti aspetto!

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indice dell'articolo

Principali

Articoli Correlati

5 cose che possono peggiorare la tua cellulite in inverno

La stagione più “pericolosa” per la cellulite, durante la quale può peggiorare visibilmente, è proprio la stessa durante la quale vorremmo vederla sparire più che mai: l’estate. Il motivo è legato alla temperatura più elevata, che affatica la circolazione del sangue già in difficoltà, una delle principali cause della cellulite. Di conseguenza, nei mesi più

Leggi tutto »
Wishlist 0
Continue Shopping